x
Eventi in programma   |  

 

sabato 21 settembre
- ore 16:30 -

"Luca Signorelli e Roma.
Oblio e riscoperte"
in mostra ai Musei Capitolini

"Nell’avvicinarsi dell’anniversario dei Cinquecento anni dalla morte di Raffaello, i Musei Capitolini rendono omaggio a Luca Signorelli (Cortona, 1450 ca. -1523).
Viene così celebrato, per la prima volta a Roma, uno dei più grandi protagonisti del Rinascimento italiano, la cui altissima parabola pittorica è stata oscurata solo dall’imponderabile arrivo di due giganti della generazione successiva: Michelangelo (1475-1564) e Raffaello (1483-1520), che al maestro di Cortona si erano però ispirati per raggiungere quell’insuperabile vertice della pittura che gli stessi contemporanei gli attribuirono. Come scrisse infatti Giorgio Vasari, Luca Signorelli «fu ne’ suoi tempi tenuto in Italia tanto famoso e l’opere sue in tanto pregio, quanto nessun altro in qualsivoglia tempo sia stato già mai» [...]"
Ingresso gratuito per i possessori della MIC card

Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

domenica 22 settembre
- ore 10:30 -

Splendori nascosti:
Villa Falconieri a Frascati

Splendidamente posizionata per poter godere di suggestive vedute panoramiche e dell'amenità della natura circostante, Villa Falconieri a Frascati racconta una storia densa di fascino che affonda le sue radici nella metà del XVI secolo. A quell'epoca, sul sito di un'antica villa romana, il vescovo di Melfi Alessandro Rufini faceva costruire una residenza che, dopo numerosi passaggi di proprietà scalati entro la fine del secolo, nel 1628 veniva acquisita dai Falconieri.
La prestigiosa famiglia fiorentina, già stanziata con un suo ramo nell'Urbe, affidò a Francesco Borromini  - responsabile anche dei lavori di ampliamento e abbellimento del palazzo familiare in via Giulia - il compito di modificare la villa preesistente ...
Ingresso gratuito

Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

giovedi 26 settembre
- ore 19:00 -

Luca Signorelli.
"Sempre sommamente lodate":
le prodigiose imprese ad affresco

Onde io non mi meraviglio se l’opere di Luca furono da Michelagnolo sempre sommamente lodate, né se in alcune cose del suo divino Giudizio, furono da lui gentilmente tolte in parte dall’invenzioni di Luca”. Così Giorgio Vasari (ne Le Vite de più eccellenti Pittori, Scultori e Architettori, Firenze 1568), celebrava la grandezza di Luca Signorelli (Cortona 1450 ca. – 1523), associando il nome del pittore a quello Michelangelo, in parte debitore, nel suo “divino” Giudizio Universale nella Cappella Sistina, delle straordinarie invenzioni che il più anziano cortonese aveva esibito ad apertura Cinquecento nella Cappella di San Brizio del Duomo di Orvieto ...
Posti limitati

Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

sabato 28 settembre
- ore 10:15 -

Splendori nascosti:
Villa Magistrale dei Cavalieri di Malta
Visita con permesso speciale

Oltre la soglia di un portone famoso per lasciare scorgere – da un ancor più celebre foro di serratura – la veduta della cupola di San Pietro, si distendono i giardini e il complesso della Villa Magistrale dei Cavalieri di Malta. Un appuntamento speciale per ripercorrere due storie intrecciatesi sul colle Aventino: quella del Sovrano Ordine Militare di Malta e quella di G.B. Piranesi (1720-1788), tra i più alti rappresentanti della cultura artistica settecentesca.
Apertura straordinaria di sabato
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

domenica 29 settembre
- ore 16:30 -

"Luca Signorelli e Roma.
Oblio e riscoperte"
in mostra ai Musei Capitolini

"Nell’avvicinarsi dell’anniversario dei Cinquecento anni dalla morte di Raffaello, i Musei Capitolini rendono omaggio a Luca Signorelli (Cortona, 1450 ca. -1523).
Viene così celebrato, per la prima volta a Roma, uno dei più grandi protagonisti del Rinascimento italiano, la cui altissima parabola pittorica è stata oscurata solo dall’imponderabile arrivo di due giganti della generazione successiva: Michelangelo (1475-1564) e Raffaello (1483-1520), che al maestro di Cortona si erano però ispirati per raggiungere quell’insuperabile vertice della pittura che gli stessi contemporanei gli attribuirono. Come scrisse infatti Giorgio Vasari, Luca Signorelli «fu ne’ suoi tempi tenuto in Italia tanto famoso e l’opere sue in tanto pregio, quanto nessun altro in qualsivoglia tempo sia stato già mai» [...]"
Ingresso gratuito per i possessori della MIC card - Posti disponibili in esaurimento

Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

domenica 6 ottobre
- ore 10:30 -

Villa Adriana.
Architettura di un mito

La spettacolare residenza costruita tra il 118 e 138 d.C. da  Publio Elio Adriano, distribuita, su un'area di almeno 120 ettari, in un territorio verde e ricco di acque nei pressi di Tivoli, a 28 km da Roma: un insieme di edifici residenziali, terme, ninfei, padiglioni, giardini, destinato a divenire modello insuperato di riferimento per l'architettura delle ville moderne, meta di studio e fonte inesauribile di ispirazione artistica.
Un percorso denso di fascino attraverso i sogni e le aspirazioni di un imperatore, le architetture in cui esse si concretarono, il mito intramontabile che ne originò.
Ingresso gratuito per l'apertura nella prima domenica del mese
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

venerdì 11 ottobre
- ore 19:30 -

Speciale
Notturno ai Musei Vaticani

Uno speciale appuntamento serale per ripercorrere gli ambienti preziosi dei Musei Vaticani.
L’Apollo del Belvedere, il Laocoonte, il Torso del Belvedere: la lezione dell’antico, confronto ineludibile per gli artisti dell’età moderna. Gli affreschi di Raffaello e della sua bottega nelle stanze del papa Giulio II: la transizione dallo stile del pieno Rinascimento al quello del Manierismo. La decorazione, in tre tempi, della Cappella Sistina: gli affreschi quattrocenteschi di Perugino, Botticelli, Signorelli, Ghirlandaio, Rosselli (e dei loro aiuti), in dialogo con l'opera di Michelangelo, potentemente dispiegata sulla volta e, con il drammatico Giudizio Finale, sulla parete d'altare.
Prenotazioni complete dei nominativi dei singoli partecipanti da inviare a info@bellezzadellarte.it e del pagamento anticipato dei biglietti e dei diritti di prenotazione entro e non oltre venerdì 27 settembre
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

sabato 12 ottobre
- ore 10:15 -

Gli incanti - nascosti - del Pincio:
il convento e la chiesa di
Sant'Isidoro a Capo le Case

Alle pendici del Pincio, oltre un cancello della suggestiva via degli Artisti, alla sommità di una breve scalinata, si staglia la facciata primo settecentesca di Sant'Isidoro a Capo le Case. Oltre la soglia, si scopre un gioiello dell'architettura e dell'arte: il convento e la chiesa dei padri francescani irlandesi.
Un percorso dedicato a un'affascinante, quanto poco conosciuto, capitolo della storia dell'arte attraverso gli ambienti dei due sorprendenti chiostri, dell'aula maxima e di una chiesa impreziosita dalla berniniana Cappella De Sylva, protagonista di una controversa storia attributiva e conservativa. 

Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

domenica 13 ottobre
- ore 10:45 -

Splendori di corte:
Palazzo Farnese a Caprarola

Uno speciale appuntamento a Caprarola   per un itinerario d'eccezione dedicato al magnifico Palazzo Farnese.
S
ublime memoria della più splendida stagione della famiglia Farnese e tra le più significanti testimonianze della cultura architettonica e figurativa pieno cinquecentesca, è la scenografica mole incastonata nel centro storico della cittadina sui Monti Cimini ...


Per prenotare, consultare la scheda descrittiva completa e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

domenica 20 ottobre
- ore 10:30 -

Speciale Ostia Antica.
Da Porta Romana al Foro

"Come racconta il suo stesso nome (da ostium, “foce”), l’antica città di Ostia deve la sua esistenza alla vicinanza del Tevere e del mare. Un tempo, infatti, prima della rovinosa alluvione del 1557, il corso del fiume era assai diverso dall’attuale e costeggiava il lato nord dell’abitato, mentre ora ne tocca solo un breve tratto a ovest. Anche il mare, anticamente, era più vicino di oggi.
Secondo la tradizione, il re di Roma Anco Marzio fondò Ostia verso il 620 a.C. per sfruttare le saline alla foce del Tevere [
...]"

Per prenotare, consultare la scheda descrittiva completa e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

domenica 20 ottobre
- ore 15:00 -

Speciale Ostia Antica.
Da Porta Romana al Foro

"Come racconta il suo stesso nome (da ostium, “foce”), l’antica città di Ostia deve la sua esistenza alla vicinanza del Tevere e del mare. Un tempo, infatti, prima della rovinosa alluvione del 1557, il corso del fiume era assai diverso dall’attuale e costeggiava il lato nord dell’abitato, mentre ora ne tocca solo un breve tratto a ovest. Anche il mare, anticamente, era più vicino di oggi.
Secondo la tradizione, il re di Roma Anco Marzio fondò Ostia verso il 620 a.C. per sfruttare le saline alla foce del Tevere [
...]"

Per prenotare, consultare la scheda descrittiva completa e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

martedì 22 ottobre
- ore 11:15 - 

Splendori nascosti:
la Casa dei Cavalieri di Rodi.
Visita con permesso speciale

Un permesso speciale per varcare la soglia del complesso architettonico della Casa dei Cavalieri di Rodi, risultato di una plurisecolare stratificazione di monumenti sull’area che in età imperiale ospitava il Foro di Augusto. Già sede dell'amministrazione del priorato dei Cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme, dopo alterne vicende, dal 1946 la Casa è concessa in uso al Sovrano Militare Ordine di Malta.
Posti limitati
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

sabato 26 ottobre
- ore 18:30 - 

"Impressionisti segreti"
in mostra a
Palazzo Bonaparte

Dal 6 ottobre a Palazzo Bonaparte - Nuovo Spazio Generali Valore Cultura - Roma – apre la mostra Impressionisti Segreti, prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia.
Per celebrare l’apertura del Palazzo – che Generali Italia rende fruibile alla città di Roma e non solo, quale Nuovo Spazio Generali Valore Cultura – nelle meravigliose sale del piano nobile, ovvero il primo, dove visse Maria Letizia Ramolino , madre di Napoleone Bonaparte , saranno esposte oltre 50 opere di artisti tra cui
Prenotazione obbligatoria e pagamento anticipato dei biglietti
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

domenica 27 ottobre
- ore 10:30 - 

Incanti d'arte sul Gianicolo.
Sant'Onofrio: la chiesa e il chiostro

Inattesi incanti d'arte da scoprire in un percorso di grande fascino.
Meta privilegiata di artisti e letterati attratti dal fascino del sito e dalle memorie di Torquato Tasso che morì in una cella dell'annesso Convento il 25 aprile 1595, la chiesa di Sant'Onofrio si staglia sulla salita al Gianicolo e invita a varcare le sue diverse soglie: quella di un cancello, da cui inizia la scalinata che conduce a un sagrato erboso su cui prospetta un portico con affreschi del Domenichino; quella della chiesa, fondata nella prima metà del Quattrocento,  nell'intima spazialità di una navata unica con due cappelle per lato e un presbiterio affrescato da Baldassarre Peruzzi; quella, infine, di un chiostro in cui, alla vigilia dell'anno Santo del 1600, il Cavalier d'Arpino e altri maestri raccontarono, per immagini, le Storie di Sant'Onofrio.
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

domenica 27 ottobre
- ore 17:30 - 

"Impressionisti segreti"
in mostra a
Palazzo Bonaparte

Dal 6 ottobre a Palazzo Bonaparte - Nuovo Spazio Generali Valore Cultura - Roma – apre la mostra Impressionisti Segreti, prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia.
Per celebrare l’apertura del Palazzo – che Generali Italia rende fruibile alla città di Roma e non solo, quale Nuovo Spazio Generali Valore Cultura – nelle meravigliose sale del piano nobile, ovvero il primo, dove visse Maria Letizia Ramolino , madre di Napoleone Bonaparte , saranno esposte oltre 50 opere di artisti tra cui
Prenotazione obbligatoria e pagamento anticipato dei biglietti - Posti disponibili in esaurimento
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

sabato 9 novembre
- ore 18:30 - 

"Impressionisti segreti"
in mostra a
Palazzo Bonaparte

Dal 6 ottobre a Palazzo Bonaparte - Nuovo Spazio Generali Valore Cultura - Roma – apre la mostra Impressionisti Segreti, prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia.
Per celebrare l’apertura del Palazzo – che Generali Italia rende fruibile alla città di Roma e non solo, quale Nuovo Spazio Generali Valore Cultura – nelle meravigliose sale del piano nobile, ovvero il primo, dove visse Maria Letizia Ramolino , madre di Napoleone Bonaparte , saranno esposte oltre 50 opere di artisti tra cui
Posti disponibili esauriti
Consultare la scheda descrittiva

 

 

 

 

 

domenica 10 novembre
- ore 10:30 - 

"Impressionisti segreti"
in mostra a
Palazzo Bonaparte

Dal 6 ottobre a Palazzo Bonaparte - Nuovo Spazio Generali Valore Cultura - Roma – apre la mostra Impressionisti Segreti, prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia.
Per celebrare l’apertura del Palazzo – che Generali Italia rende fruibile alla città di Roma e non solo, quale Nuovo Spazio Generali Valore Cultura – nelle meravigliose sale del piano nobile, ovvero il primo, dove visse Maria Letizia Ramolino , madre di Napoleone Bonaparte , saranno esposte oltre 50 opere di artisti tra cui
Prenotazione obbligatoria e pagamento anticipato dei biglietti 
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

Sito realizzato da lfdesign.it © tutti i diritti riservati 2011-