x
Eventi in programma   |   Dicembre 2019 - Anticipazioni Gennaio-Febbraio 2020

 

venerdì 13 dicembre
- ore 19:00 - 

La rinnovata norma degli antichi:
architetture - e progetti - di
Donato Bramante

Primo appuntamento di un nuovo ciclo di incontri dedicato a "Il Magnifico Rinascimento: l'età dell'oro nella Roma di Raffaello".
In occasione dell’aprirsi dell’anno 2020, in cui si celebreranno ovunque nel mondo i 500 anni dalla morte dell'artista, si intende rendere omaggio al suo genio e alla Roma che lo ospitò e che tanto sarebbe stata magnificata dalla sua opera, dalla capacità concepire nei suoi cantieri un formidabile modello d’impresa destinato a una fortunata eredità (la bottega – appunto - di Raffaello) e, non da ultimo, dalla bellezza della sua arte “divina”.

Posti limitati - Prenotazione impegnativa
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"


 

 

 

 

sabato 14 dicembre
- ore 10:45 - 

Splendori nascosti:
Cappella del Monte di Pietà.
Visita con permesso speciale

Un permesso speciale per un prezioso itinerario d'arte.
Oltre la soglia del maestoso complesso architettonico, già sede del Monte di Pietà e oggi in parte destinato agli uffici della Presidenza del Consiglio di Stato, si disvela la visione inattesa di una cappella splendente di  rivestimenti e decorazioni in marmi pregiati e stucchi dorati: vero g
ioiello del tardo barocco.
Scadenza prenotazioni: giovedì 12 dicembre
Prenotazioni complete dei seguenti dati da inviare a info@bellezzadellarte.it: nominativi dei singoli partecipanti corredati dei rispettivi luogo e data di nascita e numero di un documento di identità valido

Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

domenica 15 dicembre
- ore 15:15 - 

San Pietro in Vincoli:
Michelangelo e le catene di Pietro

Il monumento a parete nel transetto di San Pietro in Vincoli, al centro del quale troneggia il celeberrimo Mosè, è l'esito ultimo di un'articolata  - e sofferta - vicenda professionale.
La prolungata riflessione di Michelangelo, nella veste di architetto e scultore, intorno alla "tomba di Giulio II", rimane a toccante testimonianza del profondo travaglio spirituale vissuto dall'artista negli anni difficili della Controriforma, alla luce del quale
meglio si spiegherebbero - secondo gli studi più aggiornati - alcuni particolari del monumento "costretto" a dialogare con le venerate reliquie delle "catene" di san Pietro..
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

sabato 28 dicembre
- ore 11:15 - 

Segreta e preziosa.
La Cappella del Sancta Sanctorum

Ai margini dei più tradizionali percorsi di visita, a dispetto del suo far  parte di una delle mete più frequentate dalla cristianità (il Santuario della Scala Santa): è la Cappella del Sancta Sanctorum, l’oratorio privato dei papi, incluso nell’antico Patriarchio lateranense e che, a partire dal IX secolo, iniziò ad essere denominato “Sancta Sanctorum”  in ragione delle numerose reliquie in esso custodite.
Un prezioso contenitore per il quale, nel tempo, si provvide a fornire un'adeguata e altrettanto preziosa veste decorativa, comprensiva di mosaici e di una mirabile decorazione a fresco, eseguita nella seconda metà del XIII secolo (durante il pontificato di Niccolò III Orsini) e, in parte, integrata nel XVI secolo....
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

sabato 28 dicembre
- ore 18:00 - 

"Bacon, Freud, la Scuola di Londra"
in mostra
al Chiostro del Bramante

“Due giganti della pittura, Francis Bacon e Lucian Freud per la prima volta insieme in una mostra in Italia. Uno dei più affascinanti, ampi e significativi capitoli dell’arte contemporanea mondiale con la Scuola di Londra. Una città straordinaria in un periodo rivoluzionario.
Bacon, Freud, l’arte britannica in oltre sette decenni, lo spirito di una città in mostra al Chiostro del Bramante  di Roma dall’autunno 2019 fino a febbraio 2020, a cura di Elena Crippa, Curator of Modern and Contemporary British Art, Tate e organizzata in collaborazione con Tate, Londra.
Insieme a Francis Bacon e Lucian Freud, Michael Andrews, Frank Auerbach, Leon Kossoff e Paula Rego, artisti che hanno segnato un’epoca, ispirato generazioni, utilizzato la pittura per raccontare la vita
[...]"
Assenza di barriere architettoniche

Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"


 

 

 

 

domenica 29 dicembre
- ore 10:00 - 

Tra Medioevo e Rinascimento:
Santa Maria in Aracoeli

Una delle più celebri, e suggestive, basiliche mariane della città papale: Santa Maria in Aracoeli svetta sulla sommità del Campidoglio, “scampata” alle demolizioni tardo ottocentesche attuate per l’innalzamento del Vittoriano.
Custode di capolavori d'arte scultorea e figurativa - tra i quali gli affreschi della Cappella Bufalini del Pintoricchio - la basilica offre l'opportunità di effettuare un percorso prezioso, denso di fascino, tra Medioevo e Rinascimento.

Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

domenica 29 dicembre
- ore 15:15 -

Sfavillante d'oro e di luce:
la basilica di Santa Prassede

All’ombra dell’imponente basilica di Santa Maria Maggiore, nascosta nel tessuto edilizio circostante che, sin dalla fondazione, non ne permette la percezione della facciata, sorge Santa Prassede: un’imponente basilica edificata nel IX secolo per volontà del pontefice Pasquale I (817-824) , tuttora rifulgente dell'originaria, stupefacente, decorazione musiva, rifulgente d’oro e di luce.

Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

sabato 4 gennaio
- ore 10:30 -

Meraviglie di
Raffaello e Pietro da Cortona

per Santa Maria della Pace

Incastonata come un gioiello tra i vicoli che si dipanano da piazza Navona, è la piccola, preziosa chiesa di Santa Maria della Pace edificata alla fine del XV secolo su un progetto di edificio a navata unica attribuito a Baccio Pontelli e impreziosito: al suo interno, all'inizio del nuovo secolo, da un maturo Raffaello, autore delle Sibille e Angeli della lunetta soprastante la cappella Chigi; più alla distanza, da Pietro da Cortona, autore di una nuova facciata convessa con portico semicircolare, che, all'insegna dell'estetica del barocco, aprì inediti spazi di meraviglia nel cuore della città papale.
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

 

sabato 4 gennaio
- ore 16:20 - 

"Canova. Eterna bellezza"
in mostra al Museo di Roma
di Palazzo Braschi

"Incorniciate all’interno di un allestimento di grande impatto visivo, oltre 170 opere di Canova e di alcuni artisti a lui coevi animano le sale del Museo di Roma in Palazzo Braschi. L’esposizione racconta in 13 sezioni l’arte canoviana e il contesto che lo scultore trovò giungendo nell’Urbe nel 1779.
Attraverso ricercate soluzioni illuminotecniche, lungo il percorso espositivo è rievocata la calda atmosfera a lume di torcia con cui l’artista, a fine Settecento, mostrava le proprie opere agli ospiti, di notte, nell’atelier di via delle Colonnette.
A definire la trama del racconto, importanti prestiti provenienti, fra l’altro, dall’Ermitage di San Pietroburgo, i Musei Vaticani, la Gypsotheca e Museo Antonio Canova di Possagno, il Museo Civico di Bassano del Grappa ... [...]"
Posti disponibili in esaurimento
Assenza di barriere architettoniche
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"


 

 

 

 

domenica 5 gennaio
- ore 10:30 - 

Splendori di marmo:
Palazzo Altemps e i capolavori
del Museo Nazionale Romano

Una dimora rinascimentale - fatta edificare nel secondo Quattrocento da Girolamo Riario e quindi acquistata e abbellita un secolo più tardi dal cardinale Marco Sittico Altemps - divenuta una delle meravigliose sedi del Museo Nazionale Romano
Palazzo Altemps è custode di splendidi marmi, già oggetto di ammirazione dei protagonisti del Grand Tour: pezzi d'eccezione appartenuti ad alcune fra le più prestigiose raccolte della Roma seicentesca.
Ingresso gratuito per l'apertura nella prima domenica del mese - Assenza di barriere architettoniche
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

domenica 5 gennaio
- ore 15:30 -

Alle origini di Roma cristiana:
la basilica dei Santi Cosma e Damiano

Un affascinante itinerario alla riscoperta di una delle più antiche chiese di Roma, originata dalla precoce cristianizzazione di un importante complesso del Foro Romano prospettante sulla via Sacra (la biblioteca del Foro della Pace cui, nel IV secolo, l'imperatore Massenzio aveva annesso una grande rotonda, nota come Tempio di Romolo): convertito, nell’anno 526 da papa Felice IV (526-530), in una basilica - il primo luogo di culto cristiano nel Foro Romano - dotata di uno splendido mosaico absidale, tuttora magnificamente conservato.
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

domenica 12 gennaio
- ore 15:45 -

Santa Maria dell'Anima:
capolavori di Baldassarre Peruzzi,
Giulio Romano, Francesco Salviati
per un'Hallenkirche

Svettante con la sua anomala, slanciatissima facciata sul prospetto della strada parallela al lato ovest di piazza Navona: è la chiesa di Santa Maria dell'Anima, derivante la sua denominazione da un'antica immagine della Vergine tra due anime purganti riproposta nella decorazione scultorea sovrastante il timpano della porta centrale. 
Fondata come oratorio dell'Ospizio dei Tedeschi, probabilmente già nel XIV secolo, l'edificio attuale - Chiesa Nazionale Tedesca - è il risultato della riedificazione avviata alla fine del XV secolo, e in previsione dell'anno giubilare 1500, che le avrebbe conferito struttura e stile tipici delle chiese dell'Europa settentionale: le Hallenkirchen, o "chiese a sala" in cui le navate laterali hanno lo stessa altezza della centrale ...

Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

sabato 18 gennaio
- ore 10:45 -

Splendori nascosti:
Sant'Eligio degli Orefici.
La segreta proporzione di Raffaello.
Visita con permesso speciale

"La Compagnia degli Orefici costruì a S. Eligio una Chiesa e l’adornò con pitture, immagini, porte, marmi, e con ogni altro ornamento”: così recita l’iscrizione, posta nell’architrave del portale di accesso al piccolo edificio religioso dedicato al santo patrono degli orefici, iscrizione che riferisce di una vicenda storico-architettonica, critico attributiva e conservativa tanto affascinante quanto poco conosciuta.
Un permesso speciale: un'occasione preziosa per varcare la soglia di un raffinato documento dell’architettura del primo Cinquecento, la cui genesi è legata al nome di Raffaello e alle attività della prestigiosa, antichissima “Università e Nobil Collegio degli Orafi, Gioiellieri, Argentieri dell’Alma Città di Roma” che, tuttora, ha qui la sua sede.
Posti limitati - Prenotazione impegnativa

Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare su "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

 

domenica 19 gennaio
- ore 15:45 -

Santa Maria dell'Anima:
capolavori di Baldassarre Peruzzi,
Giulio Romano, Francesco Salviati
per un'Hallenkirche

Svettante con la sua anomala, slanciatissima facciata sul prospetto della strada parallela al lato ovest di piazza Navona: è la chiesa di Santa Maria dell'Anima, derivante la sua denominazione da un'antica immagine della Vergine tra due anime purganti riproposta nella decorazione scultorea sovrastante il timpano della porta centrale. 
Fondata come oratorio dell'Ospizio dei Tedeschi, probabilmente già nel XIV secolo, l'edificio attuale - Chiesa Nazionale Tedesca - è il risultato della riedificazione avviata alla fine del XV secolo, e in previsione dell'anno giubilare 1500, che le avrebbe conferito struttura e stile tipici delle chiese dell'Europa settentionale: le Hallenkirchen, o "chiese a sala" in cui le navate laterali hanno lo stessa altezza della centrale ...

Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

venerdì 24 gennaio
- ore 19:00 - 

Lezione prima per la maniera moderna:
Michelangelo
 sulla volta della Cappella Sistina

Secondo appuntamento di un nuovo ciclo di incontri dedicato a "Il Magnifico Rinascimento: l'età dell'oro nella Roma di Raffaello".
In occasione dell’aprirsi dell’anno 2020, in cui si celebreranno ovunque nel mondo i 500 anni dalla morte dell'artista, si intende rendere omaggio al suo genio e alla Roma che lo ospitò e che tanto sarebbe stata magnificata dalla sua opera, dalla capacità concepire nei suoi cantieri un formidabile modello d’impresa destinato a una fortunata eredità (la bottega – appunto - di Raffaello) e, non da ultimo, dalla bellezza della sua arte “divina”.

Prenotazione non ancora disponibile
Consultare la scheda descrittiva


 

 

 

 

sabato 25 gennaio
- ore 18:00 - 

"Impressionisti segreti"
in mostra a
Palazzo Bonaparte

Dal 6 ottobre a Palazzo Bonaparte - Nuovo Spazio Generali Valore Cultura - Roma – apre la mostra Impressionisti Segreti, prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia.
Per celebrare l’apertura del Palazzo – che Generali Italia rende fruibile alla città di Roma e non solo, quale Nuovo Spazio Generali Valore Cultura – nelle meravigliose sale del piano nobile, ovvero il primo, dove visse Maria Letizia Ramolino , madre di Napoleone Bonaparte , saranno esposte oltre 50 opere di artisti tra cui
Prenotazione con pagamento anticipato dei biglietti e dei diritti di prenotazione
Posti disponibili esauriti
Assenza di barriere architettoniche

Consultare la scheda descrittiva

 

 

 

 

 

sabato 1 febbraio
- ore 18:00 - 

"Impressionisti segreti"
in mostra a
Palazzo Bonaparte

Dal 6 ottobre a Palazzo Bonaparte - Nuovo Spazio Generali Valore Cultura - Roma – apre la mostra Impressionisti Segreti, prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia.
Per celebrare l’apertura del Palazzo – che Generali Italia rende fruibile alla città di Roma e non solo, quale Nuovo Spazio Generali Valore Cultura – nelle meravigliose sale del piano nobile, ovvero il primo, dove visse Maria Letizia Ramolino , madre di Napoleone Bonaparte , saranno esposte oltre 50 opere di artisti tra cui
Posti disponibili in esaurimento
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

venerdì 21 febbraio
- ore 19:00 - 

In una nuova luce:
la rivoluzione di Raffaello
nella Stanza di Eliodoro

Terzo appuntamento di un nuovo ciclo di incontri dedicato a "Il Magnifico Rinascimento: l'età dell'oro nella Roma di Raffaello".
In occasione dell’aprirsi dell’anno 2020, in cui si celebreranno ovunque nel mondo i 500 anni dalla morte dell'artista, si intende rendere omaggio al suo genio e alla Roma che lo ospitò e che tanto sarebbe stata magnificata dalla sua opera, dalla capacità concepire nei suoi cantieri un formidabile modello d’impresa destinato a una fortunata eredità (la bottega – appunto - di Raffaello) e, non da ultimo, dalla bellezza della sua arte “divina”.

Prenotazione non ancora disponibile
Consultare la scheda descrittiva


Sito realizzato da lfdesign.it © tutti i diritti riservati 2011-