x
Visite guidate   |  

L'evento: Gli incanti - nascosti - del Pincio: il convento e la chiesa di Sant'Isidoro a Capo le Case
Dove: via degli Artisti, 41
Con: Susanna Falabella
 Quando: prossimamente in programma

prenotazione non ancora disponibile

Alle pendici del Pincio, oltre un cancello della suggestiva via degli Artisti, alla sommità di una breve scalinata, si staglia la facciata primo settecentesca di Sant'Isidoro a Capo le Case. Oltre la soglia, si scopre un gioiello dell'architettura e dell'arte: il convento e la chiesa dei padri francescani irlandesi.
La storia del complesso affonda le sue radici nell'anno della canonizzazione di sant'Isidoro (1622), all'indomani della quale una comunità francescana spagnola acquistò una proprietà per la realizzazione di una propria sede nella città papale; due anni più tardi, subentrarono i francescani irlandesi che, da allora, avrebbero avuto cura del completamento dei lavori e che, salvo brevi parentesi, sarebbero rimasti a custodia del sito.



Un percorso dedicato a un'affascinante, quanto poco conosciuto, capitolo della storia dell'arte attraverso gli ambienti dei due sorprendenti chiostri, dell'aula maxima e di una chiesa impreziosita dalla berniniana Cappella De Sylva, protagonista di una controversa storia attributiva e conservativa. 

Susanna Falabella



Costo della visita (comprensivo del servizio noleggio auricolari per l'ascolto a distanza per gruppo composto da un minimo di 10 persone): soci 10,00 euro; non soci 12,00 euro; studenti fino a 26 anni di età 5,00 euro.
Offerta per la chiesa:
1,00 euro.
Durata della visita: 2h circa.
Appuntamento: in via degli Artisti, davanti al cancello di ingresso alla chiesa, alle ore 10:00.

▲ Chiudi
Sito realizzato da lfdesign.it © tutti i diritti riservati 2011-