x
Visite guidate   |  

L'evento: Tramonto a via Margutta: immagine e storia d'arte e di artisti
Dove: via Margutta
Con: Susanna Falabella
 Quando: sabato 22 luglio

prenotazione obbligatoria (cliccare su "Date e prenotabilità")

Discosta e appartata dal traffico commerciale delle aree limitrofe, via Margutta ci consegna il fascino incorrotto di un tracciato vetusto di 500 anni di storie legate al mondo dell’arte.
L’antica "via dei Nari" (dall’importante famiglia proprietaria di terreni nella zona), sviluppatasi in parallelo alla valorizzazione della piazza antistante la Porta del Popolo e all’apertura della via Clementina (poi via Paolina e, oggi, via del Babuino), acquisiva, entro lo scadere del Cinquecento, la più nota denominazione di via “Margutta” dal soprannome del barbiere Giovannino che lì aveva la sua bottega, e si avviava a divenire quel luogo privilegiato di soggiorno, studio e ispirazione creativa, alle pendici del Pincio, per le più varie espressioni artistiche: dai celebrati pittori del Seicento fiamminghi, olandesi, francesi e tedeschi (tra i quali Rubens, Paul Brill, Nicolas Poussin, Gaspard Dughet, Gaspar van Wittel), ai grandi protagonisti della cinematografia del Novecento (Federico Fellini, Giuletta Masina, Luigi Magni) che, in più occasioni, avrebbe tributato il suo omaggio alla strada, consacrata a fama internazionale con “Vacanze Romane” di William Wyler (1953).

Susanna Falabella

Costo della visita (comprensivo del servizio noleggio auricolari per l'ascolto a distanza): soci 10,00 euro; non soci 12,00 euro; studenti fino a 26 anni di età 5,00 euro.
Durata della visita: 1h e 30' circa.
Nota sull'itinerario: partenza in via del Babuino, angolo piazza del Popolo, e conclusione in via Alibert, angolo via del Babuino.
Appuntamento: in piazza del Popolo, angolo via del Babuino (nei pressi del portico della chiesa), alle ore 19:00

▲ Chiudi
Sito realizzato da lfdesign.it © tutti i diritti riservati 2011-