x
Eventi in programma   |   Maggio-Giugno 2017 - Anticipazioni Luglio 2017

 

domenica 28 maggio
- ore 11:00 -

Speciale Bracciano.
Maestoso custode di vita cortese:
Castello Orsini Odescalchi

Un imponente maniero, svettante per oltre 30 metri su uno sperone roccioso che ne condiziona, insieme ad antiche preesistenze, l'impianto planimetrico irregolare: è il Castello Orsini Odescalchi,  risultato di un'articolata vicenda costruttiva, iniziata nel 1470 con Napoleone Orsini e definitasi nel corso del Cinquecento.  Con il passaggio   agli Odescalchi, nel 1696, prende avvio una nuova stagione destinata a decretare l'attuale destino della dimora, aperta al pubblico nel 1952 per desiderio di Livio IV Odescalchi, cui è  dedicata la Fondazione responsabile dell'opera di tutela e valorizzazione: ciò che consente di effettuare un itinerario inusitato nella bellezza, incantata da un tempo remoto entro le mura di un maestoso custode di vita cortese.
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

sabato 3 giugno
- ore 10:30 -

Il Convento della Trinità dei Monti:
gli incanti - nascosti - del Pincio.
Visita con permesso speciale

Addossato al fianco di una chiesa che domina dall’altura del Pincio l’affaccio su piazza di Spagna, eppur sconosciuto ai più: è il convento della Trinità dei Monti , sede, dal 1828 della comunità religiosa del Sacro Cuore (e dalla scuola annessa). Una visita con permesso speciale per scoprire gli incanti – nascosti – del Pincio: le anamorfosi di François Nicéron ; la meridiana catottrica di Emmanuel Maignan; le Nozze di Cana dipinte nel refettorio da Andrea Pozzo.
Prenotazioni complete dei nominativi dei singoli partecipanti corredati dei rispettivi estremi di un documento di identità (numero, luogo e data del rilascio) da inviarsi a info@bellezzadellarte.it
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

 

sabato 3 giugno
- ore 19:00 -

Scenari di fiaba:
il "Quartiere" Coppedè

Un itinerario di prepotente fascino, attraverso il cosiddetto "Quartiere Coppedè: un insieme di 26 palazzine e 17 villini inglobato all’interno del più ampio quartiere Trieste, capolavoro di Gino Coppedè (Firenze 1866 – Roma 1927).
Lo si può “scoprire” procedendo da una delle più trafficate strade urbane che ne definiscono i confini: via Tagliamento, corso Trieste, viale Regina Margherita, e ci sorprenderà di uno scenario architettonico di altro sapore, suscettibile di veicolare suggestioni fiabesche...

Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

domenica 4 giugno
- ore 10:30 - 

Galleria Borghese.
Una raccolta di capolavori

Tra le più celebri e frequentate a livello internazionale, la Galleria Borghese testimonia una vicenda collezionistica d'eccezione, responsabile della creazione di una raccolta di opere d'arte stupefacente per quantità e qualità dei protagonisti. Poiché, è noto: i più grandi nomi della storia dell'arte abitano, con i loro capolavori, le stanze del Casino Nobile di Villa Borghese. Marmi antichi, sapientemente restaurati, dipinti rinascimentali, opere “moderne”, tra le quali le tele di Caravaggio, e sculture scolpite da un esordiente, ma già geniale,  Gian Lorenzo Bernini . Capolavori a sé stanti ma ormai storicizzati in un insieme inscindibile dal contesto di appartenenza, suscettibile di veicolare, sempre, straordinarie emozioni.
Ingresso gratuito prenotato per l'apertura nella prima domenica del mese.
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

domenica 4 giugno
- ore 16:30 - 

Splendori di marmo:
Palazzo Altemps e i capolavori
del Museo Nazionale Romano

Una dimora rinascimentale fatta edificare nel secondo Quattrocento da Girolamo Riario, acquistata - e abbellita - un secolo più tardi, dal cardinale Marco Sittico Altemps, e divenuta, infine, una delle meravigliose sedi del Museo Nazionale Romano
Palazzo Altemps è custode di splendidi marmi, già oggetto di ammirazione dei protagonisti del Grand Tour: pezzi d'eccezione appartenuti ad alcune fra le più prestigiose raccolte della Roma seicentesca.
Ingresso gratuito per l'apertura nella prima domenica del mese.
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

venerdì 9 giugno
- ore 19:00 -

"La Cappella Sistina.
Prima e dopo Michelangelo"
Lezione di Storia dell'Arte

Ogni giorno, 28.000 visitatori (in media) varcano la soglia dei Musei Vaticani forse “solo” per accedere alla Cappella Sistina. E, nella maggioranza dei casi, "solo" per ammirarvi i capolavori di Michelangelo.
Con un sofisticato impianto al led, regalotole per celebrare i 450 anni dalla morte del Buonarroti, la Sistina splende nella bellezza di quegli affreschi che si dispiegano dal pavimento alla volta e alla cui realizzazione presero parte maestri diversi in tempi diversi, anche antecedenti l'intervento michelangioelesco ... 
Lezione di Storia dell'Arte - Posti limitati.
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

sabato 10 giugno
- ore 15:30 -

Speciale Borgo di Ostia Antica:
il Castello di Giulio II
e la Sala Riaria dell'Episcopio

In collaborazione con la Pro loco di Ostia Antica, un itinerario denso di fascino alla scoperta dei protagonisti d'eccellenza del Borgo: gli ambienti del Castello di Giulio II, ora recuperati ai percorsi di visita dopo un impegnativo lavoro di restauro, e la Sala Riaria dell'antistante Episcopio, disvelata nella bellezza dei suoi affreschi primo cinquecenteschi solo nel 1977.
Posti limitati - Prenotazioni entro e non oltre venerdì 9 giugno.
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva, leggere attentamente le Avvertenze e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

domenica 11 giugno
- ore 10:30 -

Splendori nascosti:
gli Oratori del Celio.
Visita con permesso speciale

Percorsa la salita di San Gregorio, si staglia, solenne e maestosa, la facciata della chiesa di San Gregorio Magno. Poco discosti, in uno spazio separato da una cancellata, sono tre piccoli oratori dedicati ai santi Andrea, Silvia, Barbara, custodi di preziose memorie storiche e di un ciclo decorativo a fresco eseguito nel primo Seicento, cui presero parte, tra gli altri, Guido Reni, Domenichino, Giovanni Lanfranco, Sisto Badalocchio.
Un raffinato documento d’arte, tuttora oggetto di vivace dibattito critico, immerso nella cornice naturalistica di un giardino da cui godere una  - sempre suggestiva - veduta del Palatino.

Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

venerdì 16 giugno
- ore 19:15 -

Speciale Grandi Mostre.
"Da Caravaggio a Bernini.
Capolavori del Seicento italiano
nelle collezioni reali di Spagna"
alle Scuderie del Quirinale

"Attraverso una straordinaria selezione di dipinti e sculture, la mostra Da Caravaggio a Bernini. Capolavori del Seicento italiano nelle Collezioni Reali di Spagna riflette gli strettissimi legami politici e le strategie culturali stabilite tra la corte spagnola e gli stati italiani nel corso del XVII secolo [...] Moltissime opere d’arte, tra le quali il magnifico Crocifisso del Bernini proveniente dal Monastero di San Lorenzo del Escorial, opera raramente accessibile al grande pubblico, vennero commissionate o acquistate da mandatari del re; altre ancora vennero ordinate o comprate, come nel caso della Salomè  di Caravaggio, dai rappresentanti della monarchia spagnola in Italia inviati presso la corte pontificia o a Napoli, alla morte dei quali le opere andarono ad accrescere le collezioni reali [...]"
Ultimo appuntamento.
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

sabato 17 giugno
- ore 10:15 -

Splendori nascosti:
Villa Magistrale dei Cavalieri di Malta
Visita con permesso speciale

Oltre la soglia di un portone famoso per lasciare scorgere – da un ancor più celebre foro di serratura – la veduta della cupola di San Pietro, si distendono i giardini e il complesso della Villa Magistrale dei Cavalieri di Malta. Un appuntamento speciale per ripercorrere due storie intrecciatesi sul colle Aventino: quella del Sovrano Ordine Militare di Malta e quella di G.B. Piranesi (1720-1788), tra i più alti rappresentanti della cultura artistica settecentesca.
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

domenica 18 giugno
- ore 14:30 - 

Speciale Subiaco.
Arte e spiritualità
sulle orme di san Benedetto

Lungo la valle dell’Aniene, che qui scorre insinuandosi tra le strette gole dei Monti Simbruini, si estende la regione sublacense. Quel territorio, che l’imperatore Nerone scelse per erigere i padiglioni di una splendida villa, è ormai da secoli associato al nome di san Benedetto, che vi giunse ancor giovane per ritirarsi a vita eremitica.
I tre anni che Benedetto visse in una grotta del monte Taléo (il "Sacro Speco") sono la premessa - materiale e concettuale - degli importanti insediamenti monastici che sarebbero stati edificati per onorare la memoria del santo: tra le più insigni testimonianze della storia dell’architettura e dell’arte figurativa del Medioevo.
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

venerdì 23 giugno
- ore 19:30 -

Speciale
Tramonto ai Musei Vaticani

Uno speciale appuntamento serale per ripercorrere gli ambienti preziosi dei Musei Vaticani.
L’Apollo del Belvedere, il Laocoonte, il Torso del Belvedere: la lezione dell’antico, confronto ineludibile per gli artisti dell’età moderna. Gli affreschi di Raffaello e della sua bottega nelle stanze del papa Giulio II: la transizione dallo stile del pieno Rinascimento al quello del Manierismo. La decorazione, in tre tempi, della Cappella Sistina: gli affreschi quattrocenteschi di Perugino, Botticelli, Signorelli, Ghirlandaio, Rosselli (e dei loro aiuti), in dialogo con l'opera di Michelangelo, potentemente dispiegata sulla volta e, con il drammatico Giudizio Finale, sulla parete d'altare.
Prenotazioni complete dei nominativi dei singoli partecipanti (da inviare a info@bellezzadellarte.ti) e pagamento dei biglietti entro domenica 11 giugno.
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

sabato 24 giugno
- ore 10:00 -

Il Convento della Trinità dei Monti:
gli incanti - nascosti - del Pincio.
Visita con permesso speciale

Addossato al fianco di una chiesa che domina dall’altura del Pincio l’affaccio su piazza di Spagna, eppur sconosciuto ai più: è il convento della Trinità dei Monti , sede, dal 1828 della comunità religiosa del Sacro Cuore (e dalla scuola annessa). Una visita con permesso speciale per scoprire gli incanti – nascosti – del Pincio: le anamorfosi di François Nicéron ; la meridiana catottrica di Emmanuel Maignan; le Nozze di Cana dipinte nel refettorio da Andrea Pozzo.
Prenotazioni complete dei nominativi dei singoli partecipanti corredati dei rispettivi estremi di un documento di identità (numero, luogo e data del rilascio) da inviarsi a info@bellezzadellarte.it
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

sabato 24 giugno
- ore 20:30 -

Percorsi d'acqua.
Fontane di Roma:
tra storia, arte e leggende

Immagine di un rapporto che vincola la città all’acqua sin dalla sua fondazione: le fontane di Roma sono forse, tra gli arredi urbani, i più caratterizzanti l’identità locale. A fronte delle spettacolari creazioni sei-settecentesche, entrate nell’immaginario collettivo, stanno le innumerevoli altre creazioni “minori”, protagoniste di vicende meno familiari.
Un itinerario con partenza in piazza del Campidoglio e arrivo in piazza S. Eustachio, attraverso inattesi percorsi d’acqua.

Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

sabato 1 luglio
- ore 9:45 -

Speciale
Casino dell'Aurora Pallavicini.
Privati splendori

Gioiello dell’architettura e dell’arte figurativa del primissimo Seicento, il Casino dell’Aurora lega il suo nome alla splendida dimora sul colle del Quirinale, acquisita nel 1704 dai Pallavicini.
Quando proprietari del sito erano ancora i Borghese, il cardinal Scipione incaricò l'architetto Giovanni Vasanzio di realizzare un loggia che dialogasse armonicamente con le decorazioni scolpite e dipinte - i mirabili affreschi messi in opera da Paul Bril, Antonio Tempesta e Guido Reni, autore della splendida Aurora - e con la natura del giardino circostante.
Il risultato raggiunto, raffinato e prezioso, è quello che si può ancor oggi contemplare varcando il cancello della proprietà, che si apre al pubblico il primo giorno di ogni mese.

Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

Sito realizzato da lfdesign.it © tutti i diritti riservati 2011-