x
Eventi in programma   |   Febbraio - Marzo 2018

 

venerdì 23 febbraio
- ore 19:00 - 

Una lezione irrinunciabile.
Maestri d'oltralpe
sulle orme di Caravaggio

Terzo appuntamento di un nuovo ciclo "Incontro ai Capolavori", sul tema “Viaggi a Roma di Grandi Maestri”: un percorso in sei tappe nella storia delle arti alla ricerca di quelle impronte e di quei riflessi che più significativamente sono originati da indimenticate esperienze romane di artisti "forestieri".
Dalle “impronte” del gotico rintracciabili nel superbo catalogo di architetture e sculture – comprensive di un poetico Presepe - licenziate da Arnolfo di Cambio per la Roma tardo duecentesca, ai “riflessi” nel ritorno classico di un estremo, imprevedibile Renoir, oltre la bruciante esperienza della ‘rivoluzione’ impressionista, passando per: le fascinazioni antiquarie che nutrono il raffinato repertorio decorativo messo in opera dal Pintoricchio nelle cappelle gentilizie di importanti basiliche e nell’appartamento Borgia in Vaticano ...
Posti disponibili in esaurimento
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

sabato 24 febbraio
- ore 9:45 -

Splendori nascosti:
Palazzo Rondinini.
Visita con permesso speciale

Un permesso speciale per visitare il prestigioso Palazzo Rondinini, meraviglioso esempio di architettura del XVIII secolo, costruito con funzione di museo e abitazione per il Marchese Giuseppe Rondinini, fine archeologo e collezionista d’arte, dall’architetto Alessandro Dori.
Alla morte del Rondinini la dimora avrebbe conosciuto numerosi passaggi di proprietà prima di essere acquisita dalla Banca Monti Paschi di Siena.
Dal 1990
ospita l'esclusivo Circolo degli Scacchi.
Posti disponibili esauriti - Per inserirsi nella lista di attesa inviare una mail a info@bellezzadellarte.it
Consultare la scheda descrittiva


 

 

 

 

 

domenica 25 febbraio
- ore 16:15 -

Capolavori di Raffaello, Pintoricchio,
Caravaggio, Bernini
per Santa Maria del Popolo

Raffaello, Caravaggio, Bernini. E non solo.
Anche Pintoricchio, Bramante, Andrea Sansovino, Sebastiano del Piombo, Francesco Salviati: i
nomi dei più grandi maestri della storia dell’arte e dell’architettura hanno legato la loro opera alla basilica romana di Santa Maria del Popolo. Più precisamente, alla nuova chiesa che, a partire dal 1472, venne costruita a spese del popolo romano (donde il nome) sul luogo in cui, già nel 1099, il papa Pasquale II aveva fatto costruire una cappella dedicata alla Vergine, con una duplice finalità: esorcizzare l'area del sepolcro dei Domizi (che, secondo la leggenda, era infestata da spiriti maligni), e offrire un segno di ringraziamento per la liberazione del Santo Sepolcro, avvenuta appunto il 15 luglio di quell’anno.

Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

sabato 3 marzo
- ore 10:30 -

Il Convento della Trinità dei Monti:
gli incanti - nascosti - del Pincio.
Visita con permesso speciale

Addossato al fianco di una chiesa che domina dall’altura del Pincio l’affaccio su piazza di Spagna, eppur sconosciuto ai più: è il convento della Trinità dei Monti , sede, dal 1828 della comunità religiosa del Sacro Cuore (e dalla scuola annessa). Una visita con permesso speciale per scoprire gli incanti – nascosti – del Pincio: le anamorfosi di François Nicéron ; la meridiana catottrica di Emmanuel Maignan; le Nozze di Cana dipinte nel refettorio da Andrea Pozzo.
Prenotazioni entro e non oltre giovedì 1 marzo, complete dei nominativi dei singoli partecipanti corredati dei rispettivi estremi di un documento di identità (numero, luogo e data del rilascio) da inviarsi a info@bellezzadellarte.it e specifica di eventuali partecipanti minorenni
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

sabato 3 marzo
- ore 16:00 -

Luci e ombre di Caravaggio
per San Luigi dei Francesi

Un'approfondita lettura di uno dei più affascinanti capitoli della vicenda caravaggesca all'interno di un percorso nella storia e nell'arte della chiesa nazionale francese.
Il 22 luglio 1599 Caravaggio firmava il contratto per l’esecuzione di due dipinti da collocarsi nella chiesa di San Luigi dei Francesi, sulle pareti laterali di una cappella acquistata, nel 1585, da Mathieu Cointrel (Matteo Contarelli).
Era l’inizio di un’avventura artistica destinata a mutare il corso della storia personale dell’artista - che in questa occasione avrebbe ricevuto la sua consacrazione pubblica sulla scena romana – e, di riflesso, dell’arte dei secoli a venire ...
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

 

domenica 4 marzo
- ore 16:00 - 

Splendori di marmo:
Palazzo Altemps e i capolavori
del Museo Nazionale Romano

Una dimora rinascimentale - fatta edificare nel secondo Quattrocento da Girolamo Riario e quindi acquistata e abbellita un secolo più tardi dal cardinale Marco Sittico Altemps - divenuta una delle meravigliose sedi del Museo Nazionale Romano
Palazzo Altemps è custode di splendidi marmi, già oggetto di ammirazione dei protagonisti del Grand Tour: pezzi d'eccezione appartenuti ad alcune fra le più prestigiose raccolte della Roma seicentesca.
Ingresso gratuito per l'apertura nella prima domenica del mese.
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

sabato 10 marzo
- ore 10:30 -

Galleria Colonna:
l'arte - e i fasti - dei principi 

Nascosta all’interno dell’imponente complesso palazziale sorto tra piazza Santi Apostoli, via quattro Novembre e via della Pilotta per l’antichissima nobile famiglia dei Colonna, discendente dei conti di Tuscolo, è la splendida Galleria Colonna. In una fastosa cornice architettonica, magnificamente decorata con affreschi – tra i quali quelli celebrativi di Marcontonio II Colonna e della battaglia di Lepanto del 1571 -, risplendono i tanti protagonisti di una preziosa quadreria. Opere di Agnolo Bronzino, Annibale Carracci, Francesco Salviati, Paolo Veronese, Jacopo Tintoretto, Gaspard Dughet
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"



 

 

 

 

sabato 10 marzo
- ore 18:20 -

Speciale Grandi Mostre:
"Monet"
al Complesso del Vittoriano

"L'esposizione, curata da Marianne Mathieu, presenta circa sessanta opere del padre dell'Impressionismo, provenienti dal Musée Marmottan Monet - che nel 2016 ha festeggiato gli 80 anni di vita - testimonianza del suo percorso artistico, ma soprattutto dell'artista medesimo. Si tratta infatti delle opere che Monet conservava nella sua ultima dimora di Giverny e che il figlio Michel donò al Museo [...]"
Prenotazioni e pagamento anticipato dei biglietti
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

domenica 11 marzo
- ore 16:00 -

Luci e ombre di Caravaggio
per San Luigi dei Francesi

Un'approfondita lettura di uno dei più affascinanti capitoli della vicenda caravaggesca all'interno di un percorso nella storia e nell'arte della chiesa nazionale francese.
Il 22 luglio 1599 Caravaggio firmava il contratto per l’esecuzione di due dipinti da collocarsi nella chiesa di San Luigi dei Francesi, sulle pareti laterali di una cappella acquistata, nel 1585, da Mathieu Cointrel (Matteo Contarelli).
Era l’inizio di un’avventura artistica destinata a mutare il corso della storia personale dell’artista - che in questa occasione avrebbe ricevuto la sua consacrazione pubblica sulla scena romana – e, di riflesso, dell’arte dei secoli a venire ...
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

venerdì 16 marzo
- ore 19:00 - 

Viaggi di studio e missioni reali.
I due soggiorni romani di
Diego
Velázquez

Quarto appuntamento del ciclo "Incontro ai Capolavori", sul tema “Viaggi a Roma di Grandi Maestri”: un percorso in sei tappe nella storia delle arti alla ricerca di quelle impronte e di quei riflessi che più significativamente sono originati da indimenticate esperienze romane di artisti "forestieri".
Dalle “impronte” del gotico rintracciabili nel superbo catalogo di architetture e sculture – comprensive di un poetico Presepe - licenziate da Arnolfo di Cambio per la Roma tardo duecentesca, ai “riflessi” nel ritorno classico di un estremo, imprevedibile Renoir, oltre la bruciante esperienza della ‘rivoluzione’ impressionista, passando per: le fascinazioni antiquarie che nutrono il raffinato repertorio decorativo messo in opera dal Pintoricchio nelle cappelle gentilizie di importanti basiliche e nell’appartamento Borgia in Vaticano ...
Prenotazione non ancora disponibile
Consultare la scheda descrittiva

 

 

 

 

domenica 18 marzo
- ore 10:15 - 

Casino Giustiniani Massimo:
"l'arme, gli amori, l'audaci imprese ..."

Un elegante edificio già facente parte della scomparsa Villa Giustiniani, poi Massimo Lancellotti e, dal 1948, sede della Delegazione dei Francescani di Terra Santa: è la struttura che, ai primi del XIX secolo, il marchese Carlo Massimo fece interamente affrescare con figurazioni illustranti i grandi poemi della letteratura italiana. Ne risultò uno stupendo saggio dei pittori Nazareni che, ispirandosi al linguaggio dell'arte italiana primo rinascimentale, diedero forma mirabile a pagine indimenticate...
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

domenica 18 marzo
- ore 15:30 - 

Galleria Doria Pamphilj:
la storia e i capolavori

Uno dei più suggestivi e prestigiosi luoghi d’arte a Roma: il Palazzo Doria Pamphilj e la sua nutrita collezione di dipinti e sculture.
La Fuga in Egitto di Annibale Carracci, la Maddalena e il Riposo durante la fuga in Egitto di Caravaggio, il Ritratto di Innocenzo X di Diego Velázquez, sono solo alcuni dei protagonisti d’eccellenza di una galleria di capolavori che vede sfilare, tra gli altri, i quadri di natura morta dei maestri fiamminghi, i dipinti di paesaggio dei maestri del Seicento francese, i busti ritratto di casa Pamphilj realizzati da Gian Lorenzo Bernini e Alessandro Algardi.
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

 

sabato 24 marzo
- ore 10:00 -

La Basilica di San Pietro:
storia e arte del tempio vaticano

 Meta privilegiata di visita in ogni età della storia, la Basilica di San Pietro è documento, a sua volta, di una storia plurisecolare di interventi firmati dai più grandi nomi dell’architettura e dell’arte italiane.
Dalla primitiva costruzione costantiniana, variamente abbellita e restaurata tra Medioevo e Rinascimento, alla monumentale basilica interamente riedificata a partire dai primi del Cinquecento per volontà del pontefice Giulio II (1503-1513), le vicende costruttive e decorative del tempio vaticano meritano di essere ripercorse non distrattamente, per riconoscere il senso di molteplici interventi operativi tessuti in quella mirabile unità che si innalza sulla tomba dell'apostolo Pietro.
 Per prenotare, consultare la scheda decrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

domenica 25 marzo
- ore 16:45 - 

 Splendori nascosti:
i 'quadri' della Passione
nell'
Oratorio del Gonfalone.
Visita con permesso speciale

Una visita con permesso speciale per ammirare un suggestivo complesso architettonico e decorativo, legato alle vicende di una prestigiosa confraternita romana. Nella sede attuale, edificata nella prima metà del Cinquecento, una scelta rappresentanza di artisti realizzò, tra il 1569 e il 1576, uno straordinario ciclo ad affresco illustrativo della Passione di Cristo: una delle pagine più importanti della storia del Manierismo, che il restauro del 1999-2000 ci consente di rileggere in tutta la sua significatività.
Per prenotare, consultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

 

 

 

mercoledì 28 marzo
- ore 15:00 - 

 Splendori nascosti:
Palazzo Pamphilj a piazza Navona.

Visita con permesso speciale

Una visita con permesso speciale per varcare la soglia del prestigioso Palazzo Pamphilj in Piazza Navona, dal 1920 sede dell'Ambasciata del Brasile (proprietario dell'edificio dal 1961).
Un'occasione preziosa per rileggere le vicende  - storiche e artistiche - che condussero alla realizzazione della più spettacolare delle scenografie di Roma barocca.
La gloria del potente casato pamphiliano sarà ripercorsa in un itinerario denso di fascino, attraverso la visita delle sale del piano nobile, affrescate da G. Dughet, A. Camassei, G. Brandi, F. Allegrini, P F. Mola, e la più prolungata lettura della sontuosa Galleria, impreziosita dalla spettacolare decorazione di Pietro da Cortona.
Posti limitati - Prenotazioni da integrarsi con i seguenti dati da inviare a info@bellezzadellarte.it: nominativi dei singoli partecipanti corredati dei rispettivi luogo, data di nascita e numero di un documento di identità valido
Per prenotare, cnsultare la scheda descrittiva e cliccare nel campo "Date e prenotabilità"

 

Sito realizzato da lfdesign.it © tutti i diritti riservati 2011-